.: robotitaly.NET :. - la community italiana sulla robotica  

Vai indietro   .: robotitaly.NET :. - la community italiana sulla robotica > Robotica > B.E.A.M.

B.E.A.M. Forum dedicato ai Robot in tecnologia BEAM.

Rispondi
 
Strumenti della discussione ModalitÓ di visualizzazione
  #1  
Vecchio 09-05-2010, 07:20 PM
pas2183 pas2183 non Ŕ collegato
Nuovo Roboter
 
Registrato dal: Sep 2010
Messaggi: 2
Exclamation celle solari powerfilm

Ciao a tutti, sono un nuovo iscritto di questo sito e avrei dei dubbi sulle celle Solari Ultraflessibili RC 270X90mm Adesive con queste caratterisitche:
Caratteristiche Tecniche:
Tensione Operativa: 7.2V
Corrente Operativa: 100mA
Tensione Tipica: 10.5V
Corrente Tipica: 125mA
Misure Esterne(millimetri): 270x90
Spessore: 0.2mm
Peso: 5.9gr
Cod. Produttore: RC7.2-75PSA




Tali celle mi servono per un esperimento e montate su un pallone che
volerÓ fino a quote stratosferiche. Io dovrei misurare la potenza che
esse producono. Vorrei innanzitutto sapere come interpretare i valori
di tensione tipica e operativa (sono per caso valori di fondoscala?) e
lo stesso per la corrente. Vorrei sapere inoltre se Ŕ possibile dedurre la loro
caratteristica tensione-corrente. Io avrei bisogno di ottenere un
valore di potenza digitale, quindi sicuramente l'uscita in tensione
andrÓ in ingresso a un convertitore analogico-digitale, e per la misura
di corrente devo chiudere il circuito su una resistenza. Il mio
problema Ŕ che non conoscendo la loro carattersitica tensione-corrente,
non posso prevedere il valore di questa resistenza. La caratteristica tensione-corrente di una cella Ŕ tipicamente una curva come quella nel link di seguito:

http://www.enerpoint.it/solare/fotov...tovoltaica.php

In questo caso in base alle caratterisithce tecniche di queste celle, quale sarebbe la tensione a vuoto, la corrente di corto circuito, la tensione e corrente che determinano la max potenza prodotta?
Vi ringrazio anticipatamente per la cortesia.
Rispondi quotando
  #2  
Vecchio 09-06-2010, 12:02 AM
L'avatar di Robotadmin
Robotadmin Robotadmin non Ŕ collegato
Roboter Administrator
 
Registrato dal: Mar 2006
residenza: Italy
Messaggi: 1,662
Blog Entries: 18
predefinito

Le celle solari hanno una tensione variabile in uscita, dipende principalmente dall'intensita' della luce che le investe.
L'intensita' varia in base a diversi fattori come la potenza, l'angolo di incidenza, etc.

In ogni caso, a meno che tu non debba fare un trattato sulle celle solari, ti sarebbe sufficiente esporre la cella sotto il sole pieno a mezzogiorno per avere un'idea abbastanza precisa sul valore massimo della tensione che puo' raggiungere.
Aggiungi un 10/20% e stai in zona sicurezza, non rischi di rovinare l'ingresso ADC. Metti un partitore di tensione in modo che il valore massimo sia entro il range di tolleranza dell'ADC.

La tensione operativa e' la tensione nominale della cella, quella tipica e' il valore che puo' avere in uscita in condizioni estremamente favorevoli con un piccolo carico.
Rispondi quotando
  #3  
Vecchio 09-08-2010, 03:21 PM
pas2183 pas2183 non Ŕ collegato
Nuovo Roboter
 
Registrato dal: Sep 2010
Messaggi: 2
predefinito

Ciao e grazie per avermi risposto. Sei stato molto gentile. Volevo solo chiederti cosa si intende per tensione nominale?
sarebbe la max tensione che la cella pu˛ fornire?
mi puoi chiaire meglio la differenza tra operativa e nominale?
grazie mille per la cortesia.
Rispondi quotando
  #4  
Vecchio 09-08-2010, 06:32 PM
L'avatar di Robotadmin
Robotadmin Robotadmin non Ŕ collegato
Roboter Administrator
 
Registrato dal: Mar 2006
residenza: Italy
Messaggi: 1,662
Blog Entries: 18
predefinito

Quote:
mi puoi chiaire meglio la differenza tra operativa e nominale?
sono due modi per dire la stessa cosa. La tensione nominale e' data dagli elementi costruttivi della cella stessa, pero' non e' una tensione stabile, a seconda dell'esposizione ad una sorgente luminosa particolarmente forte, puo' risultare una tensione in uscita superiore a quella nominale.

Per fare un esempio: se prendi le batterie, esse hanno una tensione nominale che e' data dalla chimica con la quale e' costruita la batteria: alcalina = 1,5V - nimh e nicd = 1,2V - piombo = 2V - etc

In effetti queste batterie quando sono alla massima carica, hanno una tensione di uscita superiore a quella nominale e quando sono quasi scariche, hanno una tensione piu' bassa.

La batteria di un'auto puo' arrivare senza problemi a 13,6V che sono molto di piu' dei 12V nominali (6 elementi al piombo in serie = 6 x 2 = 12V) e riesce a scaricarsi fino a 11V (se scende di piu' si danneggia). Quindi ha un range che va da 11 a 13,6V ma la tensione nominale e' 12V.
Rispondi quotando
Rispondi

Segnalibri

Strumenti della discussione
ModalitÓ di visualizzazione

Regole d'invio
Non puoi inserire discussioni
Non puoi inserire repliche
Non puoi inserire allegati
Non puoi modificare i tuoi messaggi

BB code Ŕ attivo
Le smilie sono attive
Il codice IMG Ŕ attivo
il codice HTML Ŕ disattivato

Salto del forum


Tutti gli orari sono GMT. Attualmente sono le 12:20 PM.


Powered by vBulletin versione 3.8.7
Copyright ©: 2000 - 2018, Jelsoft Enterprises Ltd.