.: robotitaly.NET :. - la community italiana sulla robotica  

Vai indietro   .: robotitaly.NET :. - la community italiana sulla robotica > Prodotti DROIDS > 990.005 MuIn - Multi Inteface Board

Rispondi
 
Strumenti della discussione Modalità di visualizzazione
  #1  
Vecchio 05-12-2008, 04:53 PM
Pierluigi Pierluigi non è collegato
Roboter
 
Registrato dal: May 2008
Messaggi: 17
predefinito Programmatore per PIC su MuIn

Salve a tutti,
mi scuso anticipatamente per le eventuali sciocchezze che dirò ma sono un neofita!
Volevo chiedere, vista la mia difficoltà a reperire in rete queste informazioni, se potreste consigliarmi uno (o più) schematici per costruirmi un programmatore fatto in casa per il Pic 18F2520 che monta la scheda.

Inoltre avendo letto alcune discussioni sul forum, non ho potuto fare a meno di notare che un utente parlava di caricare l'hex sul Pic senza usare un programmatore...ho capito male io o mi manca qualche passaggio???
Cioè...poi avete consigliato di utilizzare quel famoso programmino bootloader (quello del link http://www.etc.ugal.ro/cchiculita/so...tinybld195.zip per intenderci) e l'utente è riuscito nell'intento....

C'è qualcosa che mi sfugge? Perchè in tal caso non avrei bisogno di alcun programmatore....no?
Rispondi quotando
  #2  
Vecchio 05-12-2008, 05:14 PM
L'avatar di Robotadmin
Robotadmin Robotadmin non è collegato
Roboter Administrator
 
Registrato dal: Mar 2006
residenza: Italy
Messaggi: 1,662
Blog Entries: 18
predefinito

Sul PIC e' caricato un bootloader, quindi e' possibile programmare il PIC direttamente via seriale utilizzando l'apposito programma.

Tuttavia questo sistema non garantisce la stessa affidabilita' di un buon programmatore.

Oggi ci sono ottimi programmatori a costi piu' che accettabili, personalmente non vedo il motivo di autocostruirlo.

Lavorare con i microcontrollori non e' facile, ci sono molte incognite e spesso per una sciocchezza si perdono diversi giorni, se ci mettiamo anche un programmatore poco affidabile allora diventa un'avventura.

Con 40 euro puoi acquistare il PICKit2 della Microchip, si connette direttamente al connettore della MuIn e tutto fila liscio come l'olio.

Se invece ti piace l'avventura allora cerca un progetto per un buon programmatore, prepara lo stampato, reperisci i componenti, montalo e augurati che quando hai finito funzioni tutto bene...

Saluti
Rispondi quotando
  #3  
Vecchio 05-13-2008, 08:23 AM
ivotek ivotek non è collegato
Roboter Graduato
 
Registrato dal: May 2007
Messaggi: 267
Invia un messaggio tremite MSN a ivotek Invia un messaggio tremite Yahoo a ivotek Invia un messaggio tremite Skype a ivotek
predefinito

Allora: esistono 2 modi, il primo è usare un programmatore "classico" ovvero si prende il file hex e lo si scarica nel pic tramite la porta seriale o parallela o usb (dipende dal programmatore che hai comprato o costruito).

Un altra è quella di inserire un programma all'interno del PIC chiamato bootloader, si collega alla seriale (tramite un adattatore di livelli) e non fa altro che leggerei valori trasmessi dalla seriale e memorizzarli nella memoria del PIC.

Per inserire all'interno del PIC questo bootloader devi per forza avere un programmatore del primo tipo.

Tutti e due hanno pregi e difetti.
1) Hai bisogno del programmatore hardware che è un po spazioso e lo devi usare per ogni programmazione che fai, (stacca il PIC, riattacca il PIC) però è molto affidabile (se fatto bene :-) )

2) Usi il programmatore una sola volta, per inserire il bootloader.
Nelle programmazioni successive colleghi il PIC alla seriale del computer (tramite un adattatore di livelli ovviamente) e basta.
Quindi hai meno componenti hardware di mezzo, però e meno affidabile rispetto al primo ed il pic non viene rimosso dalla scheda.
__________________
www.ivotek.it
Rispondi quotando
  #4  
Vecchio 05-13-2008, 09:25 AM
L'avatar di astrobeed
astrobeed astrobeed non è collegato
Moderator
 
Registrato dal: Mar 2006
residenza: Roma
Messaggi: 2,133
Blog Entries: 1
predefinito

Quote:
Originariamente inviata da ivotek Visualizza il messaggio
Usi il programmatore una sola volta, per inserire il bootloader.
Nelle programmazioni successive colleghi il PIC alla seriale del computer (tramite un adattatore di livelli ovviamente) e basta.
Quindi hai meno componenti hardware di mezzo, però e meno affidabile rispetto al primo ed il pic non viene rimosso dalla scheda.
Dato che stiamo parlando della MuIn è bene fare presente che sul 18F2520 presente sulla scheda è precaricato sia il bootloader che il suo programma applicativo.
Se si vuole riprogrammarla basta usare l'apposito loader per PC e collegare la scheda alla seriale tramite un convertitore di livelli tra RS232 e TTL, il classico MAX232.
Anche con la programmazione classica, tramite apposito hardware, non è necessario rimuovere il processore dalla scheda.
Nel caso della MuIn, per la programmazione classica, è consigliabile usare un Pickit 2, si inserisce direttamente sul connettore ICSP della scheda senza necessità di cavetti speciali e il funzionamento è garantito al 100%.
Rispondi quotando
  #5  
Vecchio 05-13-2008, 11:00 AM
Pierluigi Pierluigi non è collegato
Roboter
 
Registrato dal: May 2008
Messaggi: 17
predefinito

quindi in sostanza, volendo usare il bootloader non necessito di programmatore. Per quanto riguarda il convertitore di livelli, MAX32 ecc...la cosa mi lascia un po' perplesso...l'utente di cui avevo letto non ha semplicemente usato la porta usb? (in sostanza l'articolo 990 004 della robot italy che possiedo)

In ogni caso la domanda sul "perchè costruirlo" è lecita..la risposta..all'Università mi sa che non vogliono comprare altri programmatori!
Ho cercato in giro in rete ma trovando pochino....ho trovato questo:

http://www.oshonsoft.com/picprog.html

gli dareste un'occhiata prima che inizi a comprare tutto e poi non andasse bene? Altra domanda: posso montare il tutto su millefori? L'ingresso Lvp al PIC indicato nel disegno è GND?Perchè suppongo che Vpp sia l'MCLR e Vdd l'alimentazione (che poi mi chiedo: saranno i famosi 5 volt?? suppongo di sì )

comunque ringrazio tutti per i consigli...sono preziosissimi
Molto più disponibili che questi tizi del laboratorio all'Università
Rispondi quotando
  #6  
Vecchio 05-13-2008, 01:02 PM
L'avatar di astrobeed
astrobeed astrobeed non è collegato
Moderator
 
Registrato dal: Mar 2006
residenza: Roma
Messaggi: 2,133
Blog Entries: 1
predefinito

Quote:
Originariamente inviata da Pierluigi Visualizza il messaggio
quindi in sostanza, volendo usare il bootloader non necessito di programmatore. Per quanto riguarda il convertitore di livelli, MAX32 ecc...la cosa mi lascia un po' perplesso...l'utente di cui avevo letto non ha semplicemente usato la porta usb? (in sostanza l'articolo 990 004 della robot italy che possiedo)
Se hai il convertitore USB->Seriale 990.004 sei a posto non ti serve altro, si collega direttamente al connettore della seriale sulla MuIn.
Per quanto riguarda i programmatori autocostruiti lascia perdere, con la serie 18, e successive, le tolleranze sui segnali sono diventate molto strette ed è facile avere problemi con gli autocostruiti.
Se ti fai due conti alla fine un Pickit 2 non costa tanto di più dell'autocostruzione col vantaggio che si collega sulla porta USB, permette il debug hardware e con le ultime release del suo software può fare da semplice terminale per la porta seriale e da analizzatore di stati logici a 3 canali.
Rispondi quotando
  #7  
Vecchio 05-13-2008, 01:48 PM
mec mec non è collegato
Nuovo Roboter
 
Registrato dal: May 2008
Messaggi: 5
predefinito

Sto cercando di programmare una MuIn con un PicKit2 (510016) senza successo.
Ho aggioranto la versione del software del PicKit2 alla 2.5 e il firmware al piu recente PK2V023001.hex.
Ho verificato le tensioni con Tool>Troubleshoot e sono corrette

Questa e' la procedura seguita
  • Lancio il SW PicKit2 2.50
  • Ricevo il messaggio PIC Kit2 Found and Connected
  • Seleziono device Family a PIC18F e nel riquadro Configuration appare Unsupported Part (ID FFF0)
  • se tento di leggere dal PIC ricevo il msg No device detected

Così seleziono Programmer> Manual Device Select e
  • Nel riquadro configuration seleziono PIC18F2520
  • Dopo la selezione del PIC compaiono i valori di configuration 0700 1F1F...
  • Carico il file MultiFace.hex scaricato da questo forum
  • Compare il msg Warning: Some configuration words not in hex file. Ensure defaults above values right are acceptable.
  • Procedo con il Write
  • La procedura avanza fino a che ricevo il messaggio: Programming failed at Program Memory Address 0x000000

Cosa c'e' di sbagliato nella procedura ? Ovvero come posso programmare la scheda MuIn utilizzando il PicKit2 ?

Ringrazio coloro che vorranno rispondere
Saluti

Mec
Rispondi quotando
  #8  
Vecchio 05-13-2008, 03:12 PM
L'avatar di astrobeed
astrobeed astrobeed non è collegato
Moderator
 
Registrato dal: Mar 2006
residenza: Roma
Messaggi: 2,133
Blog Entries: 1
predefinito

Quote:
Originariamente inviata da mec Visualizza il messaggio
Cosa c'e' di sbagliato nella procedura ? Ovvero come posso programmare la scheda MuIn utilizzando il PicKit2 ?
Come hai collegato il PK2 alla MuIn ?
La scheda la alimenti durante la programmazione oppure la fai alimentare dal PK2, nel secondo caso hai detto al PK2 che deve alimentare la scheda ?

Addendum, ho fatto un test al volo per verificare se ci sono dei reali problemi con la nuova versione del software per il PK2, la scheda viene letta e programmata senza problemi.
La warning che appare relativa alla config la puoi ignorare, ora il PK2 verifica che nel file hex sia inserita la programmazione per tutti i fuse del micro in uso, se non li trova appare quel riquadro in giallo che ha il solo scopo di avvisare che per valori dei fuse non dichiarati verrà usato il valore di defualt, che nel nostro caso va più che bene.
Nel caso del 2520 il processore deve essere selezionato a mano, se non è attivo l'autodetect, rammento che il PK2 va inserito sul connettore ICSP della MuIn con il tasto rosso verso l'esterno della scheda e il punto del connettore marcato con il triangolo deve coincidere con il primo pin verso l'alto, quello vicino al connettore seriale, del connettore ICSP.
Durante la programmazione devono essere scollegati tutti i dispositivi presenti su RB6 e RB7 e se la scheda viene alimentata direttamente dal PK2 occorre staccare qualunque dispositivo connesso incluso l'eventuale modulo Xbee perchè il programmatore non può fornire abbastanza corrente per tutto.

Ultima modifica di astrobeed; 05-13-2008 a 03:31 PM
Rispondi quotando
  #9  
Vecchio 05-13-2008, 03:49 PM
mec mec non è collegato
Nuovo Roboter
 
Registrato dal: May 2008
Messaggi: 5
predefinito

Quote:
Originariamente inviata da astrobeed Visualizza il messaggio
Come hai collegato il PK2 alla MuIn ?
La scheda la alimenti durante la programmazione oppure la fai alimentare dal PK2, nel secondo caso hai detto al PK2 che deve alimentare la scheda ?
Sia in un caso che nell'altro il problema rimane invariato. Con l'alimentazione target ho 4.9V, mentre alimentado con PicKit o 5.0V

Quote:
Originariamente inviata da astrobeed Visualizza il messaggio
La warning che appare relativa alla config la puoi ignorare, ora il PK2 verifica che nel file hex sia inserita la programmazione per tutti i fuse del micro in uso, se non li trova appare quel riquadro in giallo che ha il solo scopo di avvisare che per valori dei fuse non dichiarati verrà usato il valore di defualt, che nel nostro caso va più che bene.
OK ma il problema e' l'errore Program Failed at memory address 0x00000.


Quote:
Originariamente inviata da astrobeed Visualizza il messaggio
Nel caso del 2520 il processore deve essere selezionato a mano, se non è attivo l'autodetect, rammento che il PK2 va inserito sul connettore ICSP della MuIn con il tasto rosso verso l'esterno ....
Tutto regolare ...

Non e' che il problema e' nelle direttive del file HEX ?!?
tra l'altro il problema si presenta anche utilizzato il PIC2Kit da MPLAB
Rispondi quotando
  #10  
Vecchio 05-13-2008, 06:20 PM
L'avatar di astrobeed
astrobeed astrobeed non è collegato
Moderator
 
Registrato dal: Mar 2006
residenza: Roma
Messaggi: 2,133
Blog Entries: 1
predefinito

Quote:
Originariamente inviata da mec Visualizza il messaggio
Non e' che il problema e' nelle direttive del file HEX ?!?
tra l'altro il problema si presenta anche utilizzato il PIC2Kit da MPLAB
No il file hex è quello che viene usato in produzione e stai pur certo che è funzionante.
Come ti ho detto ho provato a caricare il firm sulla MuIn tramite il PK2 con l'ultima release del suo software e l'operazione va a buon fine senza problemi.

Le possibilità sono solo tre:

A) il tuo PK2 non funziona
b) il micro sulla MuIn è danneggiato
c) C'è un problema nella connessione tra PK2 e MuIn

Ritengo estremamente probabile la terza.
Rispondi quotando
Rispondi

Segnalibri

Strumenti della discussione
Modalità di visualizzazione

Regole d'invio
Non puoi inserire discussioni
Non puoi inserire repliche
Non puoi inserire allegati
Non puoi modificare i tuoi messaggi

BB code è attivo
Le smilie sono attive
Il codice IMG è attivo
il codice HTML è disattivato

Salto del forum


Tutti gli orari sono GMT. Attualmente sono le 03:20 PM.


Powered by vBulletin versione 3.8.7
Copyright ©: 2000 - 2018, Jelsoft Enterprises Ltd.