.: robotitaly.NET :. - la community italiana sulla robotica  

Vai indietro   .: robotitaly.NET :. - la community italiana sulla robotica > Blogs > aldofad

Rate this Entry

Inneschi elettronici

Submit "Inneschi elettronici" to Twitter Submit "Inneschi elettronici" to Facebook
Posted 10-12-2010 at 12:45 AM by aldofad

Ciao a tutti,
è il mio primo Blog e come tale tratterò un argomentino facile, facile.

Avete mai pensato di accendere un fiammifero via XBee? Oppure avete mai pensato di accendere le stelle filanti natalizie in tutta sicurezza premendo un bottone da dietro la finestra?

1- Rompete una lampadina alogena da 400/500 Watt, tagliate un pezzettino di filamento e infilatelo nelle puntine di una coppia di pettini(pin strip) femmina come in figura


2- Infilateci una coppia di pettini(pin strip) maschi e con il saldatore alla massima temperatura saldate superficialmente la plastica dei due pezzetti in modo che non si stacchino. Non usate la colla, ho scoperto che l'attak è isolante e una volta su mille crea problemi


3- Opzionalmente cospargete leggermente con vernice d'argento la resistenza sulla base. Questo step è opzionale, la vernice d'argento è costosetta, usatela solo per le applicazioni mission critical o se siete dei veri certosini


4- Crimpate due fili sui pettini(pin strip) maschi nella modalità che preferite


5- Racchiudete bene il tutto con della guaina autorestringente. Fatelo doppio sulle giunture


6-Ora bisogna ricoprire la resistenza con qualcosa di deflagrante, proprio come un fiammifero.
Raccomando semplicemente di attaccare qualche fiammifero attorno alla resistenza, ciò è molto semplice e sicuro anche se naturalmente è un sistema rozzo che non garantisce una totale affidabilità.
Per chi vuole invece la massima certezza della buona riuscita dell'innesco, allora bisogna preparare il composto deflagrante per ricoprire la resistenza.
Prendete del salnitro(KNO3) di buona qualità(grado tecnico), e mescolatelo con lo zucchero, rispettando il rapporto 65(KNO3):35(zucchero). Aggiungete una soffiata di ossido ferrico, rende la reazione più veloce ed è un utile colorante per il composto.
Mettete il tutto sopra la piastra antiaderente di un fornelletto elettrico. Usate solo pochi grammi di composto e fate il tutto all'aperto, non fatelo in casa.


7- Continuiamo ora con il prossimo step per chi ha deciso di fare da sè il composto deflagrante. Bisogna rendere liquido il composto (o perlomeno molto pastoso) in modo tale da poter impastare la resistenza. Fate molta attenzione la temperatura di autocombustione non è molto distante da quella di liquefazione. Usate solo pochi grammi di composto e provate pure a causare volontariamente un'autocombustione per rendervi conto direttamente di che succede. Non usate pentolini ma solo piastre. Non usate fiamme a gas. State all'aperto, non in casa. Indossate guanti in crosta da saldatura e una maschera pienofacciale, abbiate a portata di mano l'estintore di casa (perchè in ogni casa dovrebbe esserci un estintore). Forse esagero con la sicurezza, ma vi assicuro che io faccio esattamente così.
Portate ora lentamente il composto a sciogliersi pastosamente. Ci sarà un gradevolissimo odore di zucchero, ma resistete alla tentazione di mangiarvelo


8- Adesso impastate la resistenza e il gioco è fatto


Per innescare il tutto è necessario almeno una tensione di 3/4V e un ampere di corrente, naturalmente se potete dare più Watt è meglio.
Ecco un esempio di come tempo fa ho innescato un razzetto dal rover Rocket launch 2.
Mi raccomando, se decidete di farvi il composto, adottate le misure di sicurezza indicate.
Posted inUncategorized
Visite 3085 Comments 0 Email Blog Entry
« Prec.     Main     Seguente »
Total Comments 0

Comments

 

Tutti gli orari sono GMT. Attualmente sono le 06:24 AM.


Powered by vBulletin versione 3.8.7
Copyright ©: 2000 - 2017, Jelsoft Enterprises Ltd.